Poche parole, molti piatti, tante amicizie

ercole

Ercole, nel nostro giro, è conosciuto ed apprezzato per una sua caratteristica; anzi, per un primato: lui è l’unico borghigiano che abbia vissuto e partecipato, da protagonista attivo, a tutte le Feste del Borgo. Nella prima edizione aveva organizzato un fumoso, fastoso e festoso stand del pesce in piazza Padella. Dentro un piccolo rettangolo di tavolacci, Ercole guidava la sua troupe (oggi si dice staff), difendendola dal pacifico assalto della gente accorsa alla festa. La famiglia Scalesciani, di tradizione marinare, neldopoguerra a Rimini è sinonimo di validi idraulici: suo padre, Lino, aprì una bottega artigiana che diventò nel tempo una vera scuola per giovani idraulici (Nano, Giovanni, Silvano, Erio…). Anche Ercole divenne un apprezzato idraulico, tanto da insegnare la materia presso il Centro Zavatta dell’Enaip, per ben 35 anni.

(tratto da “Calendario 2010″, testi Mario Pasquinelli e Giuliano Ghirardelli; caricature Guido Baldini)